Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.
Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Informativa INAIL su certificazioni

MALATTIE PROFESSIONALI EMERGENTI

Negli ultimi anni l’abituale mondo delle malattie professionali si è notevolmente modificato, con la quasi scomparsa di alcune patologie (silicosi), la diminuzione di altre (ipoacusia) e l’aumento di alcune tipiche forme di patologie, legate anche a fattori extralavorativi nel loro determinismo (malattie disergonomiche).

Queste ultime sono meglio conosciute come patologie da sovraccarico biomeccanico e colpiscono la colonna vertebrale, gli arti superiori(spalla, gomito, polso, mano) e gli arti inferiori (ginocchio).

Le principali lavorazioni da ritenersi a rischio di sovraccarico biomeccanico sono distribuite sia nel settore agricolo che industria/servizi.

Sono lavorazioni a rischio la potatura, la raccolta, la conduzione di mezzi meccanici, la movimentazione manuale dei carichi per facchinaggio, magazzinaggio, attività nosocomiali, attività edili.

Ovviamente l’elencazione è pocoesaustiva.Risultano di particolare importanza perl’istruttoria di queste malattie professionali alcune documentazioni,  dove esistenti e reperibili, come quelliaziendali (Documento di valutazione dei Rischi, Protocollo di SorveglianzaSanitaria, cartella sanitaria e dei Rischi) e quelli sanitari del paziente(esami specialistici ortopedici, neurologici, fisiatrici, diagnostica per immagini,elettromiografia, esami di laboratorio,ecc.).

In allegato la brochure scaricabile