Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.
Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Indicazioni operative nuovo Coronavirus – Odontoiatri

Federazione Regionale Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri – Commissioni Iscritti Albi Odontoiatri

Cari Colleghi,

in relazione alla necessaria prevenzione della possibile diffusione del contagio da Coronavirus in FVG, pur in assenza al momento di casi conclamati rilevati in regione, Le CAO del Friuli Venezia Giulia invitano gli Odontoiatri che operano in prima linea per la tutela della salute dei pazienti nei propri studi privati, ad attenersi scrupolosamente a quanto previsto dal documento regionale  prot. n. 0006409 del 03.2018  in materia di “ Raccomandazioni per la prevenzione delle infezioni crociate in odontoiatria” e dai documenti ad esso allegati. Vi invitiamo altresì a prendere visione della circolare del Ministero della Salute del 22 febbraio 2020 avente per oggetto “COVID -2019. Nuove indicazioni e chiarimenti” disponibile per il download dal sito degli OMCEO del FVG.

In particolare, vi raccomandiamo:

  1. Lavaggio accurato delle mani prima e dopo ogni intervento, seguito da  frizionamento antisettico con gel idroalcolico. L’eventuale uso di creme emollienti deve essere effettuato a fine turno lavorativo in quanto i componenti delle creme possono interagire con il guanto aumentandone la permeabilità.
  2. Uso scrupoloso dai dispositivi di protezione individuale (DPI) costituiti da guanti, mascherine chirurgiche, schermi ed occhiali: vi ricordiamo che la

penetrazione del coronavirus nell’organismo avviene principalmente attraverso le mucose del cavo orale, del naso e delle congiuntive.

  • Sostituire le mascherine in caso di inumidimento delle stesse e comunque in caso di sedute di lunga durata
  • Proteggere con pellicola o mezzi di isolamento monouso le parti del riunito, della lampada operatoria e del radiografico utilizzate per il posizionamento operativo
  • Utilizzare il più possibile la diga di gomma
  • Esortare le ASO ad un utilizzo attento degli aspiratori ad alta velocità per ridurre l’aerosol diffuso nell’ambiente.
  • Arieggiare i locali dello studio con frequenza e comunque tra un paziente e il successivo
  • Toccare il meno possibile le maniglie delle porte degli studi operativi.               
  • Evitare di stringere la mano ai pazienti al momento dell’accoglienza o del congedo: se necessario, effettuare un nuovo lavaggio delle mani.
  • Non sollecitare i pazienti che denunciano una indisposizione a mantenere l’appuntamento, ma esortarli a rimanere a casa e a consultare il medico curante

Al di là delle varie considerazioni tecniche illustrate, si invitano i Colleghi a mantenere un comportamento rassicurante nei confronti dei pazienti, informandoli adeguatamente sulle misure adottate e sulla loro efficacia, evitando l’ingenerarsi di preoccupazioni eccessive e paure infondate.

Nei prossimi giorni verranno emanate ulteriori raccomandazioni a cura dei Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende Sanitarie: vi raccomandiamo di consultare i siti istituzionali dell’Ordine e delle Associazioni di categoria per un aggiornamento tempestivo

Dott. Alessandro Serena             Presidente CAO Pordenone e FROM FVG

Dott. Giovanni Braga                    Presidente CAO Udine

Dott. Gianfranco Ferrari             Presidente CAO Gorizia

Dott. Diego Paschina                    Presidente CAO Trieste, componente CAO Nazionale