Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.
Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

In tema di colpa professionale, qualora ricorra l’ipotesi di cooperazione multidisciplinare, ancorché non svolta contestualmente, ogni sanitario è tenuto, oltre che al rispetto dei canoni di diligenza e prudenza connessi alle specifiche mansioni svolte, all’osservanza degli obblighi derivanti dalla convergenza di tutte le attività verso il fine comune ed unico.   FATTO: Agli odierni...

Al diritto non interessa se l'evento dannoso non voluto dal medico rientri o no nella classificazione clinica delle complicanze: interessa solo se quell'evento integri gli estremi della "causa non imputabile": ma è evidente che tale accertamento va compiuto in concreto e non in astratto.   FATTO: Nel 1997 A.E. convenne dinanzi al Tribunale di...

La Corte di Cassazione  ha  affermato che -  con riguardo all'ipotesi di un medico chirurgo che si avvale delle strutture messegli a disposizione da una Cinica - ai fini della soggezione ad IRAP dei suoi proventi non è sufficiente che lo stesso si avvalga di una struttura organizzata, ma è anche necessario che questa...

Cassazione Civile  – Attività odontoiatrica svolta da soggetti non legalmente abilitati – Ai fini dell’esenzione IVA di cui all’art. 10, comma 1, n. 18, del D.P.R. n. 633/72 spetta all'amministrazione finanziaria dimostrare se ed in quale misura le prestazioni odontoiatriche sono state rese abusivamente ovvero di fatto rese da un odontotecnico. L'individuazione dell'impiego abusivo di...

Tar Lazio –   Annullamento della graduatoria nazionale per l’ammissione al corso di laurea in medicina e chirurgia per l’A.A. 2014/2015 con conseguente ammissione della ricorrente in soprannumero. Il Collegio ritiene che il ricorso è fondato e va accolto in considerazione della fondatezza, nel caso in esame, della censura relativa alla violazione dei principi dell’anonimato e...

La Corte di Cassazione ha affermato che risulta abbondantemente dagli accertamenti in fatto e dall'acquisizione dei numerosi pareri tecnici sia dei consulenti del PM sia di personalità scientifiche che il cd. trattamento Stamina costituisca un medicinale tecnicamente imperfetto e somministrato in modo potenzialmente  pericoloso per la salute pubblica, situazioni di per sé integranti la...

L’attività di consulente tecnico d’ufficio in favore di organi giudiziari, sia pure legata all’apertura della partita IVA, è ritenuta compatibile, a determinate condizioni, con il rapporto di lavoro di dipendente pubblico in regime esclusivo. Pertanto il Collegio non può che condividere le asserzioni difensive dirette ad escludere una volontà colpevole della dipendente, sul presupposto,...