Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.
Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Violazione dell’obbligo di informazione da parte del medico - La Corte di Cassazione ha affermato che  l’informazione relativa alla possibile effettuazione di ulteriori esami diagnostici rientra negli obblighi previsti a carico del medico. Il sanitario, cui incombe l’obbligo di informare il paziente circa i possibili accertamenti diagnostici utili o necessari in una determinata situazione...

Anche il pieno rispetto della normativa vigente al riguardo non esime affatto da responsabilità la struttura ospedaliera se, in relazione proprio a quelle condotte di partenza pur non ottimali, le condotte degli operatori siano valutate inadeguate. In tema di responsabilità contrattuale sussiste l’obbligo di erogare le prestazioni, oggetto di obbligazione contrattuale nel c.d. contratto...

Integra il reato di truffa anche la artificiosa rappresentazione di mere chances di successo della terapia in quanto idonea a trarre in inganno le vittime e a far conseguire all'agente un ingiusto profitto con altrui danno. Il ricorso, dietro pagamento, a questa c.d. metodologia sperimentale non è avvenuto per caso, bensì per l'azione induttiva...

Gli Ordini professionali, per la loro peculiare posizione esponenziale nell'ambito delle rispettive categorie e per le funzioni di autogoverno delle categorie stesse ad essi attribuite, sono legittimati ad impugnare in sede giurisdizionale gli atti lesivi non solo della propria sfera giuridica come soggetto di diritto, ma anche degli interessi di categoria dei soggetti appartenenti...

La Corte di Cassazione ha affermato che il medico di pronta disponibilità non può sottrarsi alla chiamata deducendo che, secondo il proprio giudizio tecnico, non sussisterebbero i presupposti dell’invocata emergenza, ma deve recarsi subito in reparto e visitare il malato.   FATTO E DIRITTO: All’imputata era stato contestato di avere, quale medico...

La Corte di Conti Emilia Romagna ha affermato che il comportamento del chirurgo (dott. D.) non è da ritenersi consono alle regole dell'arte medica. Infatti emerge con chiarezza che la signora X sia stata sottoposta ad intervento chirurgico di osteotomia tibiale valgizzante sinistra, quando doveva essere sottoposta al medesimo intervento, ma al ginocchio contro...

Cassazione Civile  –Trattamento medico praticato e consenso informato –  La Corte di Cassazione ha affermato che se nel corso di un trattamento terapeutico o di un intervento venga a palesarsi una situazione la cui evoluzione può comportare rischi per la salute del paziente, il medico che abbia a disposizione metodi idonei ad evitare che la...

La Corte di Cassazione ha affermato che l’utilizzo di toni minacciosi e intimidatori da parte di un avvocato nei confronti di un collega è di per sé comportamento deontologicamente rilevante. Pertanto l'elemento soggettivo dell'illecito va innanzitutto riguardato con riferimento all'invio ad un collega di una missiva caratterizzata dai suddetti modi, toni e contenuti.   ...