Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.
Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Cassazione Penale, Sentenza n. 23014/16 – Esercizio abusivo della professione di odontoiatra – La Corte di Cassazione ha affermato che è configurabile il reato di esercizio abusivo della professione nella condotta dell'odontotecnico che provvede alla cura delle carie, atteso quanto dispone il secondo periodo dell’art. 11 del R.D. 31 maggio 1928 secondo cui "è in...

Cassazione Civile Sentenza n. 7106/16 – Sulla responsabilità dell'infermiere professionale circa la somministrazione della terapia medica – Nel provvedere alla somministrazione farmacologica, l'infermiere, lungi dall'esaurire il proprio apporto nella mera esecuzione materiale della terapia prescritta, proprio perché in possesso di professionalità e competenze specifiche, non può esimersi, ove si presti il caso, dalla opportuna interlocuzione...

Corte dei Conti Lombardia n. 64/16 - Condotta prescrittiva inappropriata -  La Corte dei Conti Lombardia ha affermato che non spetta al medico provare di aver prescritto secondo le note limitative, ma viceversa è l’ASL a dover dimostrare il contrario.FATTO E DIRITTO: Con atto di citazione depositato il 26 novembre 2015 la Procura regionale conveniva...

Cassazione Penale, sentenza n. 13213/16 – Esercizio abusivo della professione medica – La Corte di Cassazione ha affermato che “è configurabile il reato di esercizio abusivo della professione, previsto dall'art. 348 c.p., nel caso di attività chiropratica, che implichi il compimento di operazioni riservate alla professione medica, quali l'individuazione e diagnosi delle malattie, la prescrizione...

All'aiuto non si richiede un pedissequo e acritico atteggiamento di sudditanza rispetto alle scelte del medico in posizione apicale, con la conseguenza che deve fare tutto quanto in suo potere per impedire l'evento, segnalando eventuali omissioni o scelte non condivise, per le quali, mancando un dissenso, assume pari responsabilità. Infatti  quantunque competa al primario...

Cassazione Civile Sentenza n. 7291/16 – La medicina di gruppo non paga l’IRAP – La Corte di Cassazione ha affermato che la medicina di gruppo non è assimilabile all’associazione fra professionisti, e che la spesa sostenuta per la collaborazione di terzi, vale a dire la quota per il  servizio di segreteria telefonica e per prestazioni...

Cassazione Penale Sentenza n. 9873/16 – Esercizio abusivo professione odontoiatrica – Con riferimento al reato di esercizio abusivo della professione la Corte di merito ha ritenuto che lo svolgimento di attività odontoiatrica da parte di cittadini dell'Unione Europea, in possesso di diploma rilasciato in uno Stato estero, è idonea ad escludere l'abusività della condotta solo nel...

E’ legittimo il licenziamento di un lavoratore che durante una malattia, giustificata da un regolare certificato medico al quale aveva aggiunto la fruizione di congedi parentali, aveva partecipato ad una battuta di caccia all’estero. Il lavoratore deve astenersi da condotte che possono ritardare la guarigione e non può utilizzare i congedi parentali per finalità diverse da...

Cassazione Penale Sentenza n. 8885/16 - Naturopata condannato per esercizio abusivo della professione medica – La Corte di Cassazione ha affermato che “ciò che rileva ai fini dell'accertamento del reato di esercizio abusivo della professione medica non è il metodo scientifico adoperato, ma la natura dell'attività svolta. Ciò che caratterizza l'attività medica, per la quale...