Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.
Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Attivazione Osservatorio regionale formazione specialistica FVG

La storia infinita…

Il 23 ottobre 1999 viene pubblicato in Gazzetta ufficiale il testo del Decreto Legislativo 17 agosto 1999, n. 368. “Attuazione della direttiva 93/16/CEE in materia di libera circolazione dei medici e di reciproco riconoscimento dei loro diplomi, certificati ed altri titoli e delle direttive 97/50/CE, 98/21/CE, 98/63/CE e 99/46/CE che modificano la direttiva 93/16/CEE”

Eh già … sono già passati 20 anni 

Da quel momento, l’Italia sceglie di pagare annualmente una multa inflitta dalla Comunità Europea piuttosto che dare il giusto riconoscimento ai percorsi formativi post lauream. Per arrivare a questo epocale cambiamento altri 8 anni devono passare.

Nel 2007 la 368/99 viene finalmente attuata.

Ma il suo articolo 44 che recita Presso le regioni nelle quali sono istituite le scuole di specializzazione di cui alla presente legge è istituito l’Osservatorio regionale per la formazione medicospecialistica, composto, in forma paritetica, da docenti universitari e dirigenti sanitari delle strutture presso le quali si svolge la formazione nonchè da tre rappresentanti dei medici in formazione specialistica.” nella nostra regione, il Friuli Venezia Giulia, ancora non ha trovato applicazione. 

Prima di oggi:

– La Giunta Regionale, con delibera n. 671, solamente in data 22 aprile 2016, ha approvato lo schema di Protocollo d’Intesa tra la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e le Università degli Studi di Trieste e Udine, per l’istituzione e il funzionamento dell’Osservatorio regionale per la formazione medico-specialistica.

– con delibera di Giunta n. 2102 d.d. 11 novembre 2016. sono stati nominati i componenti dell’Osservatorio in maniera non rispondente alle esigenze di pariteticità previste dalla legge.

– i rappresentanti dei medici in formazione, nominati e non eletti, informati delle macroscopiche irregolarità rimettevano prontamente l’incarico (Decreto Rettore UNIUD 24/01/17)

– Venivano, dopo ripetute sollecitazioni, indette elezioni delle rappresentanze dei medici specializzandi nei due atenei il 6 Settembre 2018

Da quella data, nonostante il buon esito delle consultazioni, l’Osservatorio regionale non è mai stato attivato e, recentemente, uno dei rappresentanti ha fatto in tempo a concludere il suo percorso di formazione prima di poter vedere convocato per la prima volta l’organismo nel quale era stato eletto.

Ci sono voluti mesi per la ratifica di un articolo del regolamento, senza, peraltro che si tenesse conto delle richieste dei due Ordini provinciali dei Medici (Udine e Trieste) e, ad oggi, non risultano nominati i dirigenti sanitari afferenti a strutture presso le quali si svolge la formazione. 

Non sono state sufficienti una precedente raccolta firme, un’interrogazione in Consiglio Regionale, molteplici richieste di chiarimenti ad Assessore e Rettori e l’impegno delle Istituzioni del mondo medico perché il rispetto di quanto previsto per legge divenisse realtà nella nostra Regione, ma non ci arrendiamo, perchè riteniamo che garantire formazione di qualità, giudicata in maniera imparziale anche da parte di chi ne è destinatario sia un’imprescindibile battaglia di civiltà e non solo di principio!

Basta con il controllato che è controllore di se stesso; 

Basta con espedienti volti ad un deliberato ritardo di applicazione di quello che non solo è giusto ma è scritto nero su bianco su una Legge del nostro Paese; 

Chiediamo che entro 30 giorni  vengano completate le nomine mancanti ed entro 90 giorni venga finalmente attivato e convocato per la prima volta l’Osservatorio Regionale per la Formazione Specialistica.

Commissione Giovani Medici e Formazione OMCeO Udine

FIRMA ANCHE TU LA PETIZIONE