Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.
Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Aggiornamento somministrazione di dosi “booster” nell’ambito della campagna di vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19.

Si comunica che, viste le Circolari n. 45886 d.d. 08/10/2021-DGPRE e n. 49399 DGPRE d.d. 29/10/2021 del Ministero della Salute avente ad oggetto”Aggiornamento vaccini utilizzabili per le dosi “booster” nell’ambito della campagna di vaccinazione anti SARS-CoV2/COVID19”, per la terza dose “booster” della vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19 è ora possibile utilizzare anche il vaccino Spikevax/Moderna in tutte le categorie precedentemente autorizzate a partire dai 18 anni di età (soggetti nati nel 1961 o in precedenza, soggetti “fragili” per patologia, operatori impiegati in ambito sanitario, come da precedente nota dello scrivente del 14 ottobre 2021, e personale ed ospiti delle residenze per anziani).
La dose “booster” del vaccino Spikevax è di 50 mcg in 0,25 ml, corrispondente a metà dose rispetto a quella utilizzata per il ciclo primario.

Secondo la Circolare del 29 ottobre 2021 è possibile utilizzare come dose “booster” uno qualsiasi dei due vaccini a m-RNA autorizzati in Italia (Comirnaty di BioNTech/Pfizer e Spikevax di Moderna), tuttavia verranno somministrati preferibilmente i vaccini utilizzati nel primo ciclo.

Le prenotazioni della vaccinazione dose “booster” con vaccino Spikevax (Moderna) possono essere effettuate, a partire da lunedì 8 novembre alle ore 9.00 mediante tutti i canali in uso: call center, CUP, farmacie e Webapp.

DALLA FNOMCEO

Circolare Ministero della Salute 0050080-03/11/2021-DGPRE-DGPRE-P
recante “Aggiornamento indicazioni sulla dose booster dopo vaccinazione con vaccino Janssen”.

Circolare Ministero della Salute 0049399-29/10/2021-DGPRE-DGPRE-P
recante “Aggiornamento vaccini utilizzabili per le dosi “booster” nell’ambito della campagna di vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19”.

Aggiornamento somministrazione di dosi “booster” per soggetti a partire dai 18 anni di età vaccinati con Janssen nell’ambito della campagna di vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19.

Somministrazione vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19.

A seguito della circolare del Ministero della Salute del 9 settembre 2021, avente ad oggetto “Chiarimenti in merito alla vaccinazione anti-COVID-19 in chi ha contratto un’infezione da SARS-CoV-2 successivamente alla somministrazione della prima dose di un vaccino con schedula vaccinale a due dosi,
lo scrivente Servizio, viste alcune difficoltà interpretative e al fine di rendere più omogenea la somministrazione delle vaccinazioni anti SARS- CoV-2/COVID-19 sul territorio regionale, ha concordato con i referenti delle vaccinazioni dei Dipartimenti di Prevenzione alcuni criteri utili a dare risposta alla casistica che è verosimile incontrare durante l’attività di somministrazione dei vaccini in oggetto.
Lo schema vaccinale proposto rappresenta una raccomandazione per i medici vaccinatori, allo stato delle attuali conoscenze scientifiche sulla durata dell’immunità conseguente alla somministrazione vaccinale e all’infezione naturale da SARS-CoV-2, suscettibile di modifiche e aggiornamenti alla luce di nuove acquisizioni e aggiornamenti delle disposizioni ministeriali.

Determinazione AIFA relativa all’utilizzo della dose addizionale dei vaccini a mRNA contro il COVID-19 “COMIRNATY” e “SPIKEVAX”.

Si informa che sulla Gazzetta Ufficiale n. 279/2021 è stata pubblicata la determinazione di cui all’oggetto recante “Modifica della determina n. 1285/2021 concernente l’utilizzo dose addizionale dei medicinali COMIRNATY e SPIKEVAX.”.
In particolare, il provvedimento stabilisce che i medicinali COMIRNATY e SPIKEVAX siano inseriti nell’elenco dei farmaci di cui alla legge n. 648/1996 per le seguenti indicazioni:

  • come dose addizionale «eterologa» di vaccino COVID-19, almeno ventotto giorni dopo un ciclo vaccinale
    con vaccino adenovirale o nel caso in cui non fosse disponibile il medesimo vaccino a m-RNA utilizzato per le prime due dosi;
  • come dose booster anche «eterologa» dopo almeno cinque mesi dal completamento di un ciclo vaccinale primario con vaccino adenovirale o nel caso in cui non fosse disponibile il medesimo vaccino a m-RNA utilizzato per le prime due dosi.