Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.
Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

OBBLIGO DI COMUNICAZIONE DELLA PEC ALL’ORDINE

Ancora una volta ricordiamo agli Iscritti che quanto previsto dalla legge n. 2/2009 si applica a tutte le professioni regolamentate per le quali la legislazione obbliga alla tenuta di un albo (quindi anche per i Medici Chirurghi e per gli Odontoiatri).

L’obbligo riguarda tutti i professionisti, anche senza Partita IVA, intesi come esercenti una professione regolamentata, iscritti in albi, indipendentemente dal fatto che esercitino effettivamente la professione.

Riteniamo pertanto necessario sollecitare gli iscritti che ancora non hanno a disposizione la PEC di adeguarsi rapidamente al fine di ottemperare ad un obbligo di legge. Anche se al momento non sono previste sanzioni, l’obbligo esiste ed occorre adeguarsi.

I professionisti, dipendenti della PA, iscritti nei rispettivi albi professionali, debbono dotarsi di una casella di PEC indipendentemente dal possesso di quella eventualmente fornita dal datore di lavoro.

I professionisti inoltre non possono utilizzare la casella di PEC gratuita per i cittadini per l’esercizio delle loro attività professionali.

La PEC gratuita viene infatti attribuita solo ai cittadini richiedenti per semplificare i rapporti con la Pubblica Amministrazione, riducendo tempi e costi delle comunicazioni. L’obbligo posto a carico dei professionisti è invece finalizzato a migliorare le comunicazioni fra la PA ed i soggetti che operano in qualità di esercenti una libera professione.